HOME
   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 
 

 

 

CAMPIONATI DEL MONDO ASSOLUTI 2009

( 28/09/2009 )

 

 

I Campionati del Mondo 2009 di Lotta Olimpica (Greco Romana, Libera e Femminile) hanno regalato sette giorni di grande spettacolo ed un livello tecnico elevatissimo. Il Messecenter Herning, ubicato nell’omonima città danese, ha ospitato oltre 1000 atleti in una struttura indoor avveniristica, la più grande di tutta la regione scandinava. L’organizzazione è stata perfetta, al punto che la delegazione tedesca (con essa oltre 500 tifosi provenienti dalla Germania) si affiderà al modello danese per l’organizzazione del Campionato Europeo 2011 di Dortmund. Il mondiale di Lotta Olimpica 2009 ha ospitato un interessante youth camp in cui hanno partecipato circa 100 giovanissimi lottatori provenienti da ogni parte del globo, con il fine di apprendere nuove tecniche e misurarsi in allenamento con i migliori talenti del mondo.

La competizione è iniziata con la Lotta Libera, disciplina in cui ha dominato la squadra russa imponendosi con 4 cinture mondiali (oro nei 60-74-96-120 kg con Kudukhov Besik, Tsargush Denis, Gatsalov Khadzhimurat e Makhov Bilyal ), una medaglia d’argento e due di bronzo. La classifica ha regalato delle grandi sorprese, come l’ottimo risultato della Corea del Nord, posizionata a ridosso dei primi dieci e risultata una delle sole quattro nazioni in grado di conquistare una medaglia d’oro grazie a Yanh Kyong-Il (55 kg).

L’Azerbaijan, pur non avendo conquistato nessun primo posto, è risultata la seconda forza mondiale nella Lotta Libera, grazie ai numerosi podi degli atleti azzeri, che ancora una volta hanno dimostrato il valore della propria scuola. Taghavi Kermani Mehdi ha conquistato la cintura nei 66 kg difendendo i colori dell’Iran e portando il Paese persiano al terzo posto della classifica assoluta, grazie, anche, ai piazzamenti dei compagni di team nelle altre categorie. L’ultimo oro è stato conquistato dall’ Uzbekistan per via di Sokhiev Zaurbek, negli 84 kg ; nonostante il risultato nei pesi medi, la nazionale asiatica (giunta soltanto ottava) ha risentito della mancanza di Soslan Tigiev (infortunato) e del peso massimo Taymazov. Ottima prestazione degli USA, giunti settimi e stupefacente passo in avanti dell’ India, nona (con un potenziale elevatissimo) davanti al Giappone ed a pari merito con la Georgia. Al di fuori della top 10 c’è da segnalare l’opaca prestazione di Cuba (dodicesima) , della Polonia (ventesima) e della Corea del Sud (ventitreesima). Fra le sorprese c’è da segnalare l’ Inghilterra, giunta diciassettesima, a ridosso dell’ Armenia. Per quanto riguarda la nazionale italiana le notizie, purtroppo, non sono positive. Nelle due categorie di peso rappresentate (66 – 84 kg) entrambi gli azzurri sono usciti di scena dopo il primo combattimento senza ottenere punti validi per la classifica.

Nella Lotta femminile le ragazze dell’ Azerbaijan hanno sbaragliato la concorrenza e portato la nazionale azzera al vertice. Considerando esclusivamente le prime dieci posizioni : secondo posto per il Giappone ed il Canada, seguono Ucraina, Russia, USA, Mongolia, Corea del Nord, Kazakistan e Cina. Lo stile femminile sta crescendo notevolmente sotto il punta di vista tecnico e numerico, inoltre permette una buona visibilità alle nazionali con poca tradizione nelle discipline maschili, come nel caso della Nigeria.

La Greco-Romana è stata caratterizzata dalla vittoria della Turchia, nazione che ha raggiunto l’oro assoluto grazie al primo posto di Cebi Selcuk nei 74 kg , di Avluca Nazmi negli 84 kg ed al podio di Kayaalp Riza (19 anni) , grande promessa della categoria 120 kg. Secondo posto per l’ Azerbaijan forte del neo campione del mondo Mansurov Farid (66 kg) e di una buona serie di piazzamenti nelle altre categorie. L’Iran (terzo posto) ha raggiunto l’oro nei 55 kg con Soryan Hamid, mentre la vittoria di Albiev Islam-Beka, 60 kg, regala il quarto posto alla Russia.

Nei 96 - 120 kg vincono l’ungherese Kiss Balázs ed il cubano Lopez Mijain, vero dominatore dei pesi massimi. Anche nella specialità Greco-Romana non sono mancate le sorprese : se le prime 5 posizioni assolute composte da Turchia, Azerbaijan, Iran, Russia e Cuba non rappresentano una novità, lo stesso non si può dire della Danimarca, nazione che ha raggiunto l’ottavo posto pareggiando con l’Uzbekistan grazie ai due podi raggiunti nelle categorie pesanti. Buon risultato anche per la Georgia , appaiata al sesto posto con l’ Ungheria. Prestazioni opache per l’Armenia (undicesima), il Kazakistan (sedicesimo posto), la Bielorussia e la Francia (quattordicesima) che non riesce a ripetere il risultato della coppa del mondo. Gli Stati Uniti sono giunti quindicesimi grazie al raggiungimento della finale mondiale nella categoria 120 kg. Grande sorpresa per i primi punti iridati della Repubblica Dominicana.

 

Il bilancio della nazionale italiana

Il mondiale assoluto 2009 è stato avaro di risultati per quanto riguarda la nazionale italiana. Nelle categorie maschili non è stato vinto alcun incontro, mentre nella lotta femminile c’è stata una sola vittoria nei 55 kg. Bisogna specificare che il sorteggio è stato molto duro nella maggior parte dei casi e la mancanza del campione olimpico 2008 Andrea Minguzzi (infortunato) si è fatta sentire. Di certo occorre una riflessione per analizzare gli errori e raggiungere una maggiore competitività a livello internazionale.

 

Conclusioni finali e classifiche

Il Campionato Mondiale 2009 di Lotta Olimpica ha confermato lo strapotere della Russia nella categorie maschili, come confermato dalla somma dei punteggi ottenuti nei due stili. Nelle prime cinque posizioni (cumulata della libera più la greco romana) compaiono, non a caso, alcuni dei numerosi Paesi in cui la Lotta è sport nazionale :

Russia (94)

Azerbaijan (86)

Iran (79)

Turchia (71)

Bielorussia (25)

 

Classifiche assolute

Lotta Libera

Lotta Greco-Romana

Lotta Femminile

 

Media

Video - WEB TV FILA

Galleria Fotografica

 

 

 

 

 

 

 

 

   
HOME WEB PAGE |||| STILI DI LOTTA |||| LOTTA & MMA |||| STORIA |||| CAMPIONI |||| APPROFONDIMENTI |||| VIDEO - MEDIA |||| PALESTRE |||| LINKS |||| AVVERTENZE |||| ARCHIVIO