HOME
   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 
 

 

 

L'EVOLUZIONE DELLA LOTTA

( 23/12/2009 )

 

 

 

 

Il mondo della Lotta sta vivendo un periodo di forti cambiamenti e riscoprendo una seconda giovinezza, grazie ad una serie di fenomeni che hanno riacceso l’interesse verso gli stili olimpici, ma non solo. L’ introduzione del Grappling (No-Gi e Gi) da parte della federazione internazionale FILA Wrestling è stato un passo fondamentale per due ragioni : la prima è dovuta alla riscoperta di una filosofia di combattimento, quella della sottomissione, che da tempo mancava in forma ufficiale (ricordiamo che la lotta della Grecia antica prevedeva leve articolari e strangolamenti) ; l’altro aspetto riguarda il collegamento con il mondo delle moderne MMA iniziato in Brasile con la Luta Livre Vale Tudo e proseguito negli anni 90 con i wrestlers olimpici, dominatori dei “primi UFC”. Il Grappling ha ulteriormente rafforzato la presenza degli atleti lottatori nelle gabbie e sui ring di tutto il mondo.

Questo fenomeno si intreccia inevitabilmente con il riconoscimento (FILA) degli stili di Lotta “tradizionali”, alcuni dei quali fortemente legati al mondo delle “mixed martial arts” come la Luta Livre Vale Tudo ed il il Catch Wrestling. Sebbene la neo nata federazione della Luta Livre* non collabori direttamente con la FILA, mantiene stretti contatti con la confederação brasiliana CBLA, inoltre rappresenta uno degli stili di Lotta più interessanti prevedendo sistemi orientati al combattimento totale ed alla difesa personale. Negli ultimi anni è in corso una vera e propria espansione della LL su scala mondiale come nel caso dell’Inghilterra con Marcelo Brigadero, coach di alcuni fighters UFC, della Germania (ormai da tempo), della Francia e degli USA, mentre in Brasile è nata una federazione con il compito di organizzare (finalmente) la disciplina su scala globale. Rimanendo nel continente americano non si può ignorare la crescita del Catch Wrestling* forte del maestro Josh Barnett, capace di sconfiggere i brasiliani del BJJ nel loro campionato del mondo, conquistando il titolo 2009 dei pesi massimi e sottolineando la grande efficacia dell’antico stile di lotta anglosassone. Inoltre nel recente world championship di Grappling* disputato a Fort Lauderdale, due esponenti Catch Wrestling appartenenti alla federazione Scientific Wrestling hanno conquistato due medaglie d’argento che vanno a completare gli ori dei “grapplers/liberisti” americani ed il titolo mondiale di Renier, cintura nera di Luta Livre. Come possiamo notare, il Grappling riesce a coinvolgere pienamente gli stili di “lotta submission” dai quali deriva.

Un altro aspetto fondamentale è il rapporto fra gli stili olimpici (freestyle e greco-roman wrestling) ed il mondo del “submission” illustrato nelle righe precedenti. Spesso avviene un vero e proprio confronto fra le due filosofie di combattimento, ma le radici storiche in comune non devono trarre in inganno : la lotta libera o greco-romana è specializzata nel confronto in piedi, in cui si proietta, atterra e controlla l’avversario, mentre la distanza del Grappling è differente in quanto il combattimento si focalizza al suolo e soprattutto entrano in gioco le sottomissioni ; ne consegue che gli stili di cui sopra hanno finalità differenti tali da comportare una grande complementarità. Un lottatore completo dovrà saper combattere in modo efficace sia in posizione eretta sia al suolo, di conseguenza la pratica di uno stile di lotta olimpica congiuntamente ad uno di sottomissione rappresenta una via ottimale verso la completezza.

Un ulteriore elemento di novità riguarda l’introduzione delle competizioni di Luta Livre Vale Tudo - MMA nel torneo tedesco Sub Battle che si unisce alla tradizionale gara di Luta Livre Esportiva (oramai un sinonimo di Grappling No-Gi) ; la competizione prevede quattro livelli, dalla D, con protezioni ed assenza di ginocchiate o gomitate alla A (combattimento libero e senza protezioni). Ma il fascino del combattimento totale sta attirando anche la FILA Wrestling, al punto da avviare la creazione di un World MMA Commettee. Ripercorrendo la storia della Lotta dall’antichità ad oggi incontreremo diversi stili con percussioni come il Pancrazio (648 a.C.), introdotto recentemente dalla federazione internazionale a contatto leggero, il Rough & Tumble americano strettamente collegato alla nascita del Catch Wrestling (intorno al 1700) e per ultima la Luta Livre Vale Tudo, nata nelle strade brasiliane nella prima metà del 1900. Di conseguenza il combattimento totale è parte integrante della Lotta. In questo panorama la Lotta Olimpica si trova in una posizione di centralità storica e tecnica in quanto può essere considerato lo stile base dal quale costruire un ponte fra il combattimento a terra con sottomissioni e le percussioni nelle fasi di “stand up”. Per il 2010 sono attese novità e conferme interessanti!

 

* Luta Livre

* Catch Wrestling

* Grappling

 

 

 

 

   
HOME WEB PAGE |||| STILI DI LOTTA |||| LOTTA & MMA |||| STORIA |||| CAMPIONI |||| APPROFONDIMENTI |||| VIDEO - MEDIA |||| PALESTRE |||| LINKS |||| AVVERTENZE |||| ARCHIVIO